Half Marathon Reggio Calabria - Hobby Marathon Catanzaro

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio News > 2013

"Il chilometro più bello d’Italia";  Gabriele D’Annunzio coniò questa definizione per descrivere il lungomare Falcomatà di Reggio Calabria; location della IIa edizione dell’Half Marathon Rc. Per i circa 300 atleti partecipanti  all’evento deve essere stato anche il chilometro più "lungo" d’Italia. Già,proprio così,perché la fatica nel percorrere i 21 km è stata amplificata da un caldo decisamente atipico considerata la stagione autunnale (28 gradi di temperatura).  Un circuito da ripetere cinque volte, che ha messo a dura prova le coronarie degli atleti al via alle ore 10:10 circa. Percorso piatto con diversi dislivelli soltanto in dirittura d’arrivo dopo ogni giro di boa.  La gara è stata dominata da Alessandro Brancato, atleta siciliano tesserato per la Running Club Futura  (1h 08’ 17" il suo tempo di chiusura), capace di imprimere il suo ritmo sin dalle prime battute. Per il tre volte campione d’Italia di mezza Maratona, Brancato, ottimo test in vista del suo impegno nell’imminente Maratona di Torino. Sul secondo gradino del podio Consolato Costantino (Icaro), terzo  Soufyane El Fadil (Running Club Futura). Anche stavolta l’Hmc non ha voluto disertare un evento podistico regionale egregiamente organizzato dalla società Atletica Sciuto. Una  spedizione di atleti Hmc ha così raggiunto la riva dello Stretto in cerca di allori. La mezza maratona di Rc ,valevole quale campionato regionale individuale di corsa su strada, ha visto gli atleti calabresi premiati non tenendo in considerazione atleti della stessa categoria provenienti da regioni limitrofe. Balzano agli onori della cronaca per i podi conquistati nelle rispettive categorie i nostri:  Oreste Gagliardi (II cat.M 45), Vitaliano Rubino (III cat. M 35), Maurizio De Furia (cat. M 55), Ciccio Bava (campione regionale cat. M60) e dulcis in fundo Maria Carmen Paonessa  (sempre più una conferma e campionessa regionale cat. Assoluti). Menzione speciale meritano anche: Toni Iiritano (attestatosi sui livelli raggiunti nella precedente mezza maratona di Cosenza sotto l’ora e 30’), Giuseppe Sansalone (per aver curato la logistica in modo impeccabile e per la sua gara dignitosa), Giuseppe Muscolino e Paolo Battaglia (da buoni avvocati si sono "difesi" a oltranza concludendo assieme), Franco Costa (esempio di longevità atletica,ha chiuso una gara d’orgoglio), Sergio Sergi (che per lunghi tratti ha svolto la funzione di pacemaker per  Carmen Paonessa salvo poi esser costretto a dar forfait continuando ad incitare il gruppo Hmc)e Gianvito Fontanella. Anche questa domenica 03/11/2013 la corsa è stata foriera di emozioni vissute a diverse latitudini. Nella pineta di Sellia Marina , si svolgeva  il consueto allenamento collegiale; un folto gruppo di atleti Hmc cercava refrigerio cimentandosi in un probante test in vista delle imminenti gare di cross che infittiscono il calendario Fidal nei mesi "freddi" con un pensiero rivolto ai compagni che hanno onorato l’impegno nella IIa Half Marathon Rc, in attesa di vivere altre esperienze assieme.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu