C.M. Indoor Clermont - Hobby Marathon Catanzaro

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio News > 2008



Stanchi ma sostanzialmente soddisfatti, queste sono state le prime parole pronunciate da Alfonso Scarfone e Spiridoyla Souma  all'arrivo in aeroporto a Lamezia Terme provenienti da Clermont Ferrand città francese nella quale si sono disputati dal 17 al 22 marzo i Campionati Mondiali Indoor Master. Ebbene si, anche quest'anno gli atleti della società Hobby Marathon capitanata dal presidente Bruno Spina hanno onorato la maglia della nazionale italiana  integrando con un tocco di terra calabrese la rappresentativa azzurra che spesso si è rivelata avara di esponenti meridionali in ambito europeo e mondiale nelle competizioni Indoor. Gli 8 km di Cross e i 3000m sono state le competizioni nelle quali si è cimentata Spiridoyla Souma piazzandosi in entrambe le specialità  nella categoria F40 in 8° posizione. Nella campestre la piccola grande atleta catanzarese (tempo 30.58) non ha mai trovato il giusto colpo di gamba, sia per le esigue ore di riposo riconducibili al trasferimento in terra transalpina durato 18 ore, sia per il clima particolarmente gelido e anche per le condizioni del percorso poco muscolare e assolutamente non adatto alle sue caratteristiche.Encomiabile si è rivelata la determinazione con la quale è scesa in pista sui 3000m misurandosi in questa specialità con avversari di livello mondiale e disputando tatticamente una gara perfetta, concludendo la stessa in progressivo crescendo fermando il cronometro in 10.17.

img

Diverse sono le considerazione da sviluppare per Alfonso Scarfone, il Master35 ha ottenuto il primato personale nella specialità 800m in 2.05.59  classificandosi 6° in batteria e 11°  in assoluto nella categoria di appartenenza, arrivando vicinissimo alla qualificazione per la finale. I 3000m affrontati tre giorni dopo hanno sicuramente lasciato l'amaro in bocca al mezzofondista della società Hobby Marathon, 19° posizione e 9.33 il tempo fatto registrare, con un passaggio folle al primo chilometro di 2.54 pregiudicando inequivocabilmente il tempo finale che avrebbe potuto assestarsi sicuramente su standard ancora migliori. Ho sbagliato tatticamente tutto! Questo è stato il commento lapidario di Alfonso Scarfone  a fine gara, consapevole di avere depauperato un occasione ghiottissima per limare ancora una volta il suo personale di 9.23. Complimenti vivissimi anche ad Andrea Villirillo Master50, l'atleta della Fiamma Catanzaro allenato dall'intramontabile Prof. Mirabelli si è classificato al 6° posto con il tempo di 7.82 nella finale dei 60m, vinta dallo statunitense Barrow  (record del mondo di categoria in 7.18) e raggiungendo il giorno successivo le semifinali nei 200m bloccando il cronometro a 25.85. Il velocista di Borgia, con la finale Europea  di Helsinki 2007 e  Mondiale di Clermont 2008 entra di diritto nell'olimpo dei più grandi  sprinter al mondo della categoria Master50. Tramontate le competizioni individuali che hanno monopolizzato questi primi giorni di marzo, una ulteriore sfida ancor più ardua e affascinante attende  la società Hobby Marathon in questo principio di primavera, la compagine catanzarese al gran completo proverà a scardinare la cassaforte contenente il titolo italiano societario di cross il 30 marzo ad Atella.
Crederci è una fede provarci è un obbligo!

 
Torna ai contenuti | Torna al menu